Links

Tutti a Iscol@

La Giunta regionale, con deliberazione n. 49/8 del 6 ottobre 2015 ha approvato il progetto denominato “Tutti a Iscol@”. Sono previste diverse azioni di contrasto alla dispersione scolastica e per il miglioramento delle competenze di base degli studenti durante l'anno scolastico 2015-2016.

Alla luce di tale mandato l’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport in data 14 dicembre 2015 ha individuato l’Agenzia regionale Sardegna Ricerche quale soggetto attuatore della Linea B) Scuole aperte, finalizzata a migliorare la qualità dell’offerta formativa e valorizzare il ruolo sociale della scuola, attraverso azioni extracurricolari centrate sulla metodologia della didattica innovativa laboratoriale.

Il CRS4 Surl supporta Sardegna Ricerche attraverso azioni di definizione degli ambiti innovati, di definizione delle linee guida, del monitoraggio e della valutazione degli interventi che si svolgeranno presso le scuole tra il 15 marzo e il 15 giugno 2016.

I Laboratori Didattici Innovativi hanno lo scopo di arricchire il curriculum scolastico attraverso l’aspetto innovativo degli strumenti e attraverso l'aspetto ludico offrendo la possibilità di vivere la permanenza a scuola in chiave positiva. Nello specifico, basandosi sull’interesse degli studenti per le nuove tecnologie, vengono proposti sette ambiti di intervento basati sulle tecnologie applicate alla didattica come strumento per la lotta alla dispersione scolastica.

Attraverso le attività laboratoriali, gli studenti metteranno alla prova le loro capacità di problem solving. Lavorando in piccoli gruppi, impareranno a gestire e risolvere le sfide poste dalle attività laboratoriali attraverso la collaborazione e il riconoscimento della ricchezza di un approccio che da voce a ciascuno membro del gruppo. Migliorerà cosi il senso di inclusione e di appartenenza al gruppo. La logica di quest'ampia iniziativa poggia sull’intermediazione tra gli attori dell’innovazione e il mondo della scuola.

Gli operatori economici selezionati per attuare i laboratori, secondo predeterminate condizioni, sono di fatto gli attori intermedi. Essi, in modo individuale o raggruppati per competenze professionali, hanno il compito di avvicinare gli alunni all’innovazione tecnologica mantenendo il focus sul raggiungimento di obiettivi didattici predefiniti ponendo attenzione sulle condizioni pedagogiche descritte in ogni scheda. L’insegnante, coordinatore delle attività proposte dal soggetto esterno, guiderà, anche fuori dall’orario scolastico, gli alunni coinvolti nel singolo laboratorio. Gli argomenti presentati potranno far nascere discussioni e attività anche curricolari di interesse per l’intera classe.

Vai alla vetrina dei laboratori
Vai alla piattaforma riservata alle scuole che hanno aderito al progetto.